Teresa Papavero e la maledizione di Strangolagalli

“Dopo aver passato gran parte della vita a nascondersi, sembrava che le persone e gli eventi da cui aveva sempre cercato di scappare avessero deciso di raggiungerla. Tutti insieme, e tutti a Strangolagalli, dove, invece, aveva creduto di essere al sicuro”?


Il giorno del suo dodicesimo compleanno Teresa Papavero perde sua madre che non torna più a casa, così suo padre, famosissimo psichiatra, decide di lasciare Strangolagalli.

Teresa desidera diventare una profiler, ma il padre demolisce ogni sua ambizione perché non la ritiene all’altezza, così dopo gli studi ed un lavoro temporaneo in un sexy shop, decide di tornare a Strangolagalli con il progetto di aprire un b&B con l’amico di sempre.

Arrivata in paese accetta un incontro con un uomo conosciuto su Tinder, va a cena a casa sua ed è subito costretta a scappare in bagno per un forte mal di pancia; all’uscita dal bagno lo trova morto. Si è buttato giù! Omicidio o suicidio??

-Teresa cara vuoi un consiglio? – la interruppe il medico, con il tono pacato e paterno di chi sa di trovarsi di fronte a un’anziana con l’alzheimer. – Lascia fare a noi esperti. Non ti intromettere in faccende più grandi di te e trovati un bravo ragazzo. O almeno uno che abbia tutte le intenzioni di restare vivo

Un giallo a tutto tondo che si svolge in un paese di poche anime e con personaggi molto pittoreschi, durante il quale non mancano gli intrecci amorosi ad animare la vicenda.

Come sempre, nello stile della scrittrice, ritroviamo eventi esilaranti e momenti che ci danno occasione di lasciarci andare ad una sana risata, ma quello che ho apprezzato molto in questo romanzo è stata l’evoluzione del racconto pieno di colpi di scena e il riscatto di Teresa, la sua tenacia, la sua forza, il suo acume e allo stesso tempo la sua semplicità. La sua audacia le dà inoltre la possibilità, attraverso il caso in cui viene coinvolta, di ricucire pezzi del suo passato.

Che dire, Chiara Moscardelli è sempre una garanzia!!

Se vuoi sostenerci puoi acquistare il libro da questo link affiliato* (bottone in basso)

Per favore, seguici e metti mi piace:

Condividi questa recensione

1 commento su “Teresa Papavero e la maledizione di Strangolagalli”

Lascia un commento

Valuta questa recensione

Ti piace questo blog? Dacci una mano, fallo conoscere ai tuoi amici!

Send this to a friend