Volevo essere una vedova

“Quando si smette di avere paura e si comincia a vivere, a prestare attenzione a quello che si ha intorno, molte cose possono succedere”?


Il libro è composto da una serie di aneddoti attraverso i quali Chiara Moscardelli si racconta.

Mirate in alto, imparate a «volere la luna» e quando qualcuno cercherà di tirarvi giù, cercherà di farvi sentire mezze donne perché senza marito esenza figli, allora…fate come me. Dite che siete vedove. D”improvviso avrete guadagnato giovinezza, status sociale e ammirazione

Prima di leggere questo libro ho letto tutto quello che la Moscardelli ha scritto, e mi posso definire una sua fan sfegatata! Solo leggendo “volevo essere una vedova”mi spiego il perché di tanti personaggi che ritroviamo nei suoi vari romanzi e del perché in tante occasioni è lei la protagonista. Tra queste pagine ho scoperto quanto c’è di vero dei suoi amici che sono diventati personaggi dei suoi libri e quanto c’è di Chiara, che oltre a farci divertire, in maniera frizzante ci offre anche una serie di spunti di riflessione, e con queste pagine ci invita ad accomodarci nel salotto di casa, mostrandosi come sempre autentica, originale, autoironica, spiritosa e simpaticissima…insomma Chiara, ora mi sento parte del tuo gruppo anch’io!!

Consigliato? Ma che domande!? Certo che sì!!!

Se vuoi sostenerci puoi acquistare il libro da questo link affiliato* (bottone in basso)

Per favore, seguici e metti mi piace:

Condividi questa recensione

Lascia un commento

Valuta questa recensione

Ti piace questo blog? Dacci una mano, fallo conoscere ai tuoi amici!

Send this to a friend