Menu Chiudi

Un esperimento d’amore

recensione del libro un esperimento d'amore
Titolo:: Un esperimento d'amore
Genere:
Editore:
Pubblicato: 2021
N° Pagine: 300

“Dicono che si è giovani una sola volta, ma non lo siamo a lungo? Più a lungo di quanto si riesca a sopportare”


Carmel McBain è figlia unica di genitori cattolici di origine irlandese appartenenti alla classe operaia. Il paesino in cui vive non ha molto da offrire, se non mentalità ristrette e rigide barriere sociali. Per questo la madre le propone di sostenere gli esami alla London University. Inizierà così un viaggio solitario che la allontanerà dai legami di classe a cui è abituata. Carmel scoprirà se stessa sperimentando libertà e nuove preoccupazioni.

” Se sapessimo a vent’anni quello che sappiamo a trentacinque potremmo vivere una vita meravigliosa; d’altro canto, potremmo scoprire che non abbiamo alcuna intenzione di costruircene una”.

Una lettura avvincente e cruda. Ho trovato molto interessante il potere della descrizione della personalità delle ragazze, il loro imbarazzo di essere giovani e non abbastanza adulte, la loro vita a tratti giusta a volte sbagliata.
La Mantel ricorda a noi lettori le nostre fasi di crescita e credo appunto che questo libro assume un peso diverso a seconda del punto della vita in cui siamo. Nella storia troviamo la mentalità di gruppo degli adolescenti che ti porta a volte a rimanerci male della meschinità di alcuni o di sorprenderti della gentilezza di altri. Un libro che è una commedia e una tragedia allo stesso tempo… insomma vi coinvolgerà.

Se vuoi sostenerci puoi acquistare il libro da questo link affiliato* (bottone in basso)

Recensione a cura di Silvia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa recensione

Ti piace questo blog? Dacci una mano, fallo conoscere ai tuoi amici!